log in
registrati

Ducati 1098DM

Un mostro derivato da una delle moto storiche provenienti dalla casa di Borgo Panigale.
La Ducati 1098 DM (DM Meccanica) racchiude in se molti dei componenti speciali prodotti da Jetprime S.r.l. e molto altro.

La potenza sviluppata da questa moto è veramente molto soddisfacente, abbiamo raggiunto i 170CV alla ruota.
Questo risultato ci inorgoglisce moltissimo anche per il fatto che tutto quello che è stato montato sulla moto è stato progettato e sviluppato da noi o su nostre specifiche.
Il progetto era quello di arrivare a potenze notevoli con uno sborso economico il più limitato possibile.

Nel grafico inserito in galleria (immagine 1) potete vedere la varie prove fatte:
La prova verde è un 1098S completamente originale.
La prova blu è la stessa moto dove sono state montate solamente le trombette telescopiche con la cassa filtro originale.
Come si può notare la differenza di pulizia dell'erogazione è notevole su tutto l'arco, ma la cosa più importante è il fatto che sulla moto di serie a 9500 giri comincia un calo notevole, come è normale che sia in questo tipo di motore, invece con le trombette telescopiche si nota benissimo che anche spostando il limitattore a 11200 giri il motore rimane pieno fino in fondo, con un calo leggerissimo.
Abbiamo vuluto fare la prova su una moto completamente originale proprio per testare nella peggiore delle situazioni il nostro sistema.
Tutti sappiamo che le moto originali sono molto chiuse per rientrare nelle normative di omologazione, quindi il risultato avuto è ancor più entusiasmante in quanto far girare in alto un motore con lo scarico di serie e soprattutto un bicilindrico di grosse dimensioni come questo è piuttosto complicato.
Il grafico rosso è la prova della moto portata in circuito.

Su questa moto trovate montato: naturalmente le trombette telescopiche, montate all'interno di un airbox in carbonio con una capienza maggiorata del 41% in più sempre prodotta da noi.
Questo airbox si monta sulla moto di serie (basta spostare la vaschetta di recupero del liquido di raffreddamento).
Per capire di che differenza di dimensioni stiamo parlando, nella configurazione standard il corpo farfallato viene montato all'estrno della cassa, nella nostra il corpo con le trombette vengono montate all'interno della stessa, naturalmente si usano gli iniettori di serie montati all'esterno come sulla cassa originale.
Per quanto riguarda lo scarico anche questo è un prodotto nostro che abbiamo fatto sviluppare da Tedak, naturalmente il materiale è inox spessore 0.8, questo scarico come potete vedere dalle foto ha una restrizione nella zona subito dopo l'unione dei 2 collettori, i terminali che abbiamo usato per questa prova sono 2 Termignoni, ma a presto saranno pronti anche i terminali di nostra produzione con i db killer dedicati.
L'altra particolarità che ha riscontrato un enorme successo è il radiatore dell'olio che è stato sostituito con uno scambiatore di calore, dove all'interno si trova una serpentina per il passaggio dell'olio che naturalmete viene raffreddata forzatamente dall'acqua del radiatore.
Questo ci ha permesso di abbassare la temperatura dell'olio in modo incredibile, tanto che nella versione definitiva ne abbiamo ridotto le dimensioni, tutto questo porta il motore ad una temperatura d'esecizio molto inferiore allo standard e di conseguenza si tengono più freschi anche i carter motore con il grosso vantaggio che si possono usare tolleranze diverse in fase di preparazione.

Sulla moto abbiamo montato 2 pistoni ad alta compressione con peso standard per non dover essere obbligati ad aprire il motore per l'equilibratura dell'albero, poi naturalmente abbiamo preparato le teste sistemando i condotti e la camera di combustione.
Per ultima ci siamo tenuti il nostro gioiello “le trombette telescopiche ad altezza variabile”.
Queste sono nate dall'esigenza di fruttare meglio e con un maggior allungo questo motore, sono state progettate e sviluppate interamente da noi.
Le trombette come anche tutta la struttura sono in ergal 7075 con un trattamento superficiale di anodizzazione dura a 30 micron per migliorarne lo scorrimento tra le parti.
Vengono mosse da 2 motori passo passo indipendenti e questi a sua volta vengono programmati tramite pc (che forniamo come optional) con un programma sviluppato su misura, il che permette di impostare ogni 250 giri la posizione della singola trombetta e con la possibilità di fare 2/3 mappe in base alla percentuale di apertura del gas, mettendo cosi in mano al preparatore uno strumento capace di aiutarlo il più possibile nella gestione del motore e in base al tracciato della pista su cui si corre.
La diversità di programmazione dei 2 cilindri è d'obbligo in quanto è ben noto che non lavorano perfettamente in ugual modo.
Come ultima cosa una precisazione è d'obbigo, tutte queste modifiche e tecnologie non hanno nessun senso se alla fine dell'assemblaggio non viene effettuata una mappatura dedicata e fatta da personale altamente qualificato su questi motori.
Per chiunque abbia bisogno di questo servizio noi possiamo fornirlo ma viene fatto da una persona esterna convenzionata con noi molto conosciuta nel settore.
Per la frizione siamo andati sul sicuro con la classica “evoluzione” prodotta dalla STM.

La carenatura completa in carbonio è fornita dalla Extreme-Components ed abbiamo deciso di lasciarla completamente “nuda” in quanto è veramente di ottimo livello sia estetico che tecnico.
Sempre dalla Extreme-Components ci sono state fornite la pompa freno e la pompa frizione, naturalmente tutte e due radiali e tutte e due corredate delle stupende leve “EVO2“ con il finalino rosso che richiama il colore del telaio e con la possibilita di allungarsi ed accorciarsi di 16 mm.
La pompa freno è una 19 x 18 molto efficace nelle staccate al limite ed allo stesso tempo morbida e progressiva che ti permette di arrivare in curva ancora pinzato senza la paura di strani scherzi.
La pompa frizione invece è una 13 x 18, anche questa che svolge il suo lavoro egregiamente, permette di avere un'ottima sensibilità e addolcisce il giusto la forza della molla a tazza della frizione STM che per tener a bada tutti i cavalli deve essere giustamente abbastanza forte.
Infine per completare l'opera 2 dischi Brembo Racing da 6mm con pastiglie dedicate che assicurano staccate da brivido.

Jetprime S.r.l. Società a socio unico - Via Eugenio Montale, 1 - 41016 Novi di Modena - Fraz. Rovereto (MO) - Italia - Tel: +39 059 672223 - Fax: +39 059 7131226
I prodotti di Jetprime S.r.l. sono dedicati esclusivamente all'uso sportivo.

P.Iva 03492390368      PEC: jetprime@pec.it
Jetprime S.r.l. © 2013 - Tutti i diritti riservati | Project by LP-Studio di Luca Poli


Accedi o crea un account

fb iconAccedi con Facebook